European Public Law Foundations 
A.A. 2015/2016 
Laurea Magistrale IV anno 
6 crediti 
Prof. Cosimo Risi 


SCOPO DEL CORSO:  
Il corso mira a cercare i fondamenti del diritto pubblico europeo, che a loro volta rinviano all’idea d’Europa. Il corso ha natura comparatistica mettendo a confronto diritto, politica, storia, economia.
    Pantheon dei padri fondatori. Il corso mira a illustrare l’operato dei padri fondatori. Da Winston Churchill, il primo statista a parlare di Stati Uniti d’Europa subito dopo la guerra, a Jean Monnet, che già nel 1940 elabora il progetto di Dichiarazione d’Unione franco – britannica (Londra, 16 giugno 1940), da Altiero Spinelli (Manifesto di Ventotene) a Robert Schumann (Dichiarazione del 1950). 
    Europa politica e Europa economica. Il corso mira a distinguere i due processi sul piano della successione storica e dell’intreccio tematico. Dalla CEE all’UE, dalla politica commerciale comune alla politica estera, di sicurezza, di difesa comune. 
   Attualità del dibattito europeo. Il corso mira a illustrare i principali filoni in cui si articola l’attualità europea. Creazione e tenuta dell’Euro, le adesioni all’Unione, le possibili uscite. La ricerca dell’integrazione e il ritorno ai particolarismi nazionali. Il declino e la riproposizione della sovranità assoluta degli stati. 
    Collaborazioni. Il corso di jus publicum europaeum s’inserisce nel solco del progetto L’idée d’Europe comune alle Università di Brescia e Ginevra ed alla Fondazione Jean Monnet di Losanna. 

PURPOSE OF THE COURSE:
The course aims to seek the basis of European public law, which in turn recall the idea of Europe. The course is a comparative one and it compares law, politics, history and economy.
    Pantheon of the founding fathers. The course aims to re-build some passages of the founding fathers. From Winston Churchill, the first statesman who used to talk about United Nation of Europe immediately after the war, to Jean Monnet, that has already elaborated in 1940 the project of the French-Britannic Union Declaration in (London, June 16, 1940), from Altiero Spinelli (Manifesto of Ventotene) up-to Robert Schumann (1950 Declaration). 
    Political Europe and Economic Europe. The course aims to distinguish the two processes on the ground of the historical succession and of the thematic twist. From the EEC to the EU, from the common commercial politicy to the foreign, security, defense policy. 
    Actuality of the European debate. The course aims to identify the main fronts of the actual European debate. The creation and the hold of Euro, the accession and the possible retreat. The integrations and the return to national particularisms. The decline and the revival of the absolute sovereignty of the states myth. 
    Cooperation. The course jus publicum europaeum inserts within the project L’idée d’Europe of Brescia and Geneve Universities and Lausanne Fondation Jean Monnet.



PROGRAMMA DEL CORSO
- Cenni storici. Il tema della nascita dell’idea d’Europa. Jacques Le Goff la pone in pieno Medio Evo, che non è solo epoca buia ma anche avvio della moderna globalizzazione. Nell’abituale scansione temporale il Medio Evo si conclude con la scoperta d’America, il pilastro della futura apertura dei traffici di merci e idee che dal Vecchio Continente navigano fino al Nuovo Continente e tornano arricchite dall’esperienza americana.
- La moderna idea d’Europa appartiene al XX secolo, a cavallo fra le due guerre e ancora più dopo la seconda, quando la comunità internazionale cerca di costruire un sistema di regole per contenere la naturale conflittualità degli stati. La Società delle Nazioni dura poco, l’Organizzazione delle Nazioni Unite è sempre di attualità. L’idea d’Europa trova il naturale focolare in Europa sotto forma di organizzazioni regionali a competenze circoscritte dapprima al carbone e all’acciaio (CECA, 1951) e poi all’economia, al commercio, all’energia atomica (CEE e CEEA, 1957).
- Definizione d’Europa in termini storici e politici. Il corso mira a definire l’idea d’Europa che per sua natura è labile. Aristotele (Politica) la definiva per contrapposizione fra Europa (Grecia) e Asia (Persia): alla costituzione democratica europea in opposizione al dispotismo asiatico. Nell’epoca attuale e nel linguaggio corrente l’Europa s’identifica con l’Unione europea. Il corso mira a individuare convergenze e dissonanze fra stati membri UE e paesi terzi.


Programme:
- Historic citations. The born of Europe issue. Jacques Le Goff identifies it in the full Middle Age that is not only a dark age but also the beginning of modern globalization. In the usual temporary scan the Middle Age terminates with the discovery of America, the pillar of the future opening of goods’ and ideas’ traffics that from the Old sale to the New Continent and come back enriched by the American experience. The modern idea of Europa belongs to the XX century, between the two world wars, and moreover after the second world war when the international community looks for building a system of rules for containing the natural conflicts between states. The Society of the Nations does not last so long, the Organization of the United Nations is always actual. The idea of Europe finds the natural hearth in Europe under the form of delimited competences’ regional organizations, first to carbon and steel (CECA, 1951) and after to economy, commerce and atomic energy (CEE e CEEA, 1957).
- Definition of Europe in historical and political terms. The course aim to define the idea of Europe that for its own nature is short-lived. Aristotle (Politics) used to define it in contrast between Europe (Greece) and Asia (Persia): to the nature of democratic constitution in opposition to Asiatic despotism. In the actual age and in the current language Europe identifies in the European Union. The course aims to identify convergences and dissonances between United Europe member states and third states. 

TESTI:
a) frequentanti
            1) Appunti dalle lezioni 
            2) Cosimo Risi e Alfredo Rizzo, La politica estera, di sicurezza, di difesa comune, in corso di pubblicazione presso Editoriale scientifica, Napoli

b) non frequentanti
             1) Cosimo Risi e Alfredo Rizzo, La politica estera, di sicurezza, di difesa comune, in corso di pubblicazione presso Editoriale scientifica, Napoli 
             2) Silvio Fagiolo, L’idea dell’Europa nelle relazioni internazionali, Franco Angeli, 2009